Psicomodena.it

Dott.ssa Chiara Rossi Urtoler

Da tempo è noto che la serenità e la connessione sociale abbiano effetti positivi sulla salute, ma ora la ricerca suggerisce anche che avere (almeno) uno scopo nella vita può produrre gli stessi benefici.

Per scopo si intende un faro (o una bussola) che guida pensieri, emozioni, comportamento della persona sia nella quotidianità che a lungo termine. E ovviamente per ogni persona può essere diverso: avere una famiglia, essere sereno, fare bene il proprio lavoro, condurre una vita sana, essere un buon genitore, essere apprezzato nella propria comunità, creare qualcosa di artistico o utile, contribuire al cambiamento sociale, ecc..

Nello specifico, gli autori dello studio della Carleton University a Ottawa in Canada, hanno considerato 6000 persone nell’arco di 15 anni ed è emerso che le persone che avevano almeno uno scopo, una meta, un desiderio chiaro nella vita, hanno il 15% di rischio di morte in meno rispetto a chi non ha ben chiaro cosa fare della propria vita. Questo avviene indipendentemente dall’età in cui i soggetti avevano individuato il proprio scopo, che fosse nei propri 20 anni o più avanti nella mezza età. Tale minor rischio di morte pare legato ad una minore presenza di malattie cardiovascolari o altri disturbi spesso provocati o aggravati dallo stress.
Infatti, oltre ad una riduzione del rischio di morte, i ricercatori hanno individuato anche un minor senso di stress nelle persone che hanno in mente il proprio scopo (o i propri scopi) di vita. Queste persone hanno modo di sentirsi meno ansiose, timorose, in difficoltà o sole rispetto alle altre che non sono consapevoli di possedere una direzione verso cui andare o una meta da raggiungere nella propria vita.

Pare però necessario porre l’attenzione sul fatto che tali scopi e desideri di vita non devono essere irrealistici o irraggiungibili, né diventare un’ossessione per la persona. Altrimenti diventano fonte di insoddisfazione, frustrazione, impotenza e quindi di ulteriore stress.
Infatti, non stiamo dicendo che solo se si raggiungono questi scopi, allora si ottiene la riduzione dello stress e di tutti i suoi effetti negativi. Basta già avere in mente questi scopi e tenerli come segnali stradali che indichino la propria via, per ottenere benefici consistenti per la propria vita. Quindi quello che conta in questo caso non è il raggiungimento della meta e la soddisfazione che ne deriva dal successo, bensì il viaggio che si conduce verso la meta stessa.
Come ha scritto il poeta Costantino Kavafis  nella sua poesia Itaca

Quando ti metterai in viaggio per Itaca 
devi augurarti che la strada sia lunga, 
fertile in avventure e in esperienze. [...]

Sempre devi avere in mente Itaca  [...]
Soprattutto, non affrettare il viaggio [...]
senza aspettarti ricchezze da Itaca.
Itaca ti ha dato il bel viaggio,
senza di lei mai ti saresti messo
sulla strada: che cos’altro ti aspetti?

E se la trovi povera, non per questo Itaca ti avrà deluso.
Fatto ormai savio, con tutta la tua esperienza addosso
già tu avrai capito ciò che Itaca vuole significare.

In sostanza, avere la consapevolezza di quale direzione e di quale senso si vuole dare alla propria vita, in uno o più ambiti (famiglia, lavoro, relazioni, interessi personali ecc..) riduce lo stress e i suoi effetti dannosi per la salute.


Perciò, se rientrate fra coloro che hanno almeno qualche scopo nella vita, “valore” verso cui tendere o direzione per sé stessi, complimenti! Cercate di tenerlo a mente nei momenti di difficoltà, stress, tristezza ecc..

Se invece, in questo momento, vi rendete conto di non aver le idee chiare su cosa vi renderebbe soddisfatti di voi stessi e di quale direzione dare al vostro comportamento, non scoraggiatevi ne criticatevi perché non è grave, né irreparabile! Provate allora a soffermarvi un po’ su quali erano i vostri desideri e le vostre aspirazioni 5 o 10 anni fa (nei vari ambiti di vita citati sopra) e a chiedervi cosa vorreste ottenere e come vorreste essere fra 5 o 10 anni, nei vari ambiti. Probabilmente qualcosa vi verrà in mente e potrete lavorarci sopra, come buoni propositi per l’anno nuovo.

Se però, dopo questo esercizio, navigate ancora nella nebbia, allora qualche incontro di consulenza psicologica potrebbe darvi una mano a scoprire i vostri scopi, in linea con i vostri valori, e a capire come poterli perseguire.

 

Per commentare pubblicamente, compilare i campi qui sotto. Se  invece si desidera ricevere informazioni, scrivere in privato nell’apposito modulo.
Per essere avvisati della pubblicazione di nuovi articoli è sufficiente cliccare qui. 

Categorie: Senza categoria


Il tuo commento verrà reso pubblico solo dopo approvazione da parte di psicomodena.it