Psicomodena.it

Dott.ssa Chiara Rossi Urtoler

Genitorialità

Un aiuto psicologico può essere utile a genitori:

  • con figli di qualsiasi età: da non ancora nati a giovani/adulti e, in particolare adolescenti;
  • che vivono una situazione di «normalità», ma vogliono confrontarsi e avere consigli sul loro ruolo;
  • che vivono una situazione di difficoltà e disagio nel rapporto col figlio e con elevata conflittualità ;
  • che hanno un figlio con difficoltà specifiche (ad esempio autismo, ADHD, dislessia, ecc.).

 

Cosa può offrire una consulenza psicologica a sostegno della genitorialità?

  • Sostegno durante le varie fasi della crescita del figlio adolescente;
  • Aiuto nel comprendere i significati del disagio del figlio, a livello individuale e/o familiare;
  • Costruzione di abilità di comunicazione e strategie per sostenere il figlio nel passaggio evolutivo che sta affrontando;
  • Supporto alla coppia genitoriale per problemi derivanti dall’educazione dei figli;
  • Consulenza nella gestione dei rapporti fra il figlio e la scuola (insegnanti e coetanei, v. bullismo);
  • Sostegno ai genitori di figli con difficoltà scolastiche e di apprendimento di ogni tipo;
  • Gestione del rapporto con i figli di genitori separati o divorziati e con nuove famiglie;
  • Aiuto ai genitori nelle difficoltà derivanti dal crescere più di un figlio (gelosie e rivalità fra fratelli, timore di fare preferenze, somiglianze e differenze fra i figli e nel rapporto con essi).

 

Quando si dice che “fare il genitore è il mestiere più difficile del mondo” non è solo una frase fatta o un luogo comune, ma si può considerare un’osservazione realistica della realtà!
Chi non ha mai avuto il dubbio di non capire suo figlio? O provato l’insicurezza di sbagliare? La rabbia di non essere ascoltato e compreso, la delusione per la sensazione di non riuscire a comunicare qualsiasi sia l’età del figlio?

Tra le motivazioni per le quali si può richiedere una consulenza di questo tipo, rientrano anche l’attesa di divenire genitori per la prima volta, difficoltà comunicative e relazionali con i figli adolescenti, la gestione della distanza con figli “usciti fuori di casa”. Molti rapporti genitoriali vanno in crisi, ad esempio, durante il periodo adolescenziale dei figli poiché questa è una fase di sviluppo molto importante che mette a dura prova i genitori e i figli con alta conflittualità fra bisogno di protezione e di autonomia.

In particolare, la consulenza psicologica, in caso di problemi più o meno seri relativi all’adolescenza, può essere un passo preventivo da parte di quei genitori che sentono di avere delle difficoltà di comunicazione o di comprensione di un linguaggio, spesso non verbale, fatto di segnali, di abbigliamento e quant’altro contribuisca a rendere sempre più difficile “la vicinanza” dei genitori ai loro figli.
Il ruolo del genitore è molto importante e complesso e l’intervento psicologico visto come sostegno alla genitorialità è molto utile, in quanto offre la possibilità di discutere e riflettere sulle modalità e problematiche psicologiche legate alla crescita dei figli e al ruolo dei genitori, aiutare i genitori ad essere più comprensivi con se stessi e a svolgere con meno ansie e con piacere la funzione di genitore, pur mantenendo la propria individualità e personalità rispettando le proprie esigenze e bisogni, ricordandosi che il genitore, non è un super eroe ma una persona.

 

Per domande o chiarimenti scrivere qui.