Psicomodena.it

Dott.ssa Chiara Rossi Urtoler

Disturbo dell’Orgasmo Femminile

Consiste in un persistente o ricorrente ritardo o assenza dell’orgasmo della donna dopo una normale fase di eccitazione sessuale.

Chi soffre di Disturbo dell’Orgasmo ha solitamente dei normali livelli di desiderio ed eccitazione sessuale, con sensazioni erotiche piacevoli durante il rapporto, ma insufficienti per far raggiungere alla persona l’orgasmo completo.
In tal modo la persona dopo aver raggiunto una buono stato di eccitazione, non riesce a lasciarsi andare e a “sbloccarsi” psicofisiologicamente per raggiungere e/o completare la fase dell’orgasmo (riconoscendo tra l’altro sempre meno le sensazioni mentali e/o fisiche di tale momento della risposta sessuale).

L’anorgasmia può essere primaria o di tipo permanente, se la donna non ha mai raggiunto l’orgasmo da sola o con il/la partner con qualsiasi tecnica di stimolazione, oppure secondaria o di tipo acquisito, se la donna ha sviluppato il disturbo dopo avere provato in passato l’orgasmo.
Il Disturbo dell’Orgasmo Femminile, inoltre, può essere di tipo generalizzato, il mancato raggiungimento dell’orgasmo è presente costantemente e al variare dei partner, o situazionale, se presente con un solo partner o solo in determinate circostanze.

L’aiuto dello psicologo può portare a rapporti sessuali soddisfacenti anche per la donna.

 

Per domande o chiarimenti scrivere qui.